Rip Pino Scaccia

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Rispondi
Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 32785
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Rip Pino Scaccia

Messaggio da tozzi »

Raccontò tante gesta di un Ascoli leggendario. Si è spento ieri. Qui il servizio di Ascoli Cagliari, i migliori anni della nostra vita.

https://youtu.be/FIal2J91-yo
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12.05.1989).

"Non è importante cercare sempre un colpevole quando le cose non girano bene ma è fondamentale rendersi conto che dobbiamo essere sempre uniti: noi Società, la squadra, i tifosi e sentendoci nei momenti positivi come oggi, tutti protagonisti assoluti" (Massimo Pulcinelli, 7.04.2019)

RAGNO
Messaggi: 15303
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: Rip Pino Scaccia

Messaggio da RAGNO »

Riposa in pace.
Certamente vedendo il livello del giornalismo odierno...un autentico monumento!!

Avatar utente
cri4picchio
Messaggi: 3143
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2018, 13:22
Settore Stadio: Tribuna Est

Re: Rip Pino Scaccia

Messaggio da cri4picchio »

Intervistò Merloni in un Ascoli-Juve al Del Duca domandandogli come mai sponsorizzava da marchigiano la juventus e non l'Ascoli !!
Fu il primo giornalista Occidentale ad entrare nella centrale di Cernobil.
Chapeau.
Riposa in pace.
Epica vittoria interna per 2-0 contro il Cagliari del 15 Maggio 1983, un successo che permise alla squadra di Carlo Mazzone di restare in Serie A.
"Chi non c'era se lo deve far raccontare... Chi c'era non lo può dimenticare..."  Enrico Nicolini

„La serie A è nostra e nessuno ce la toglierà mai più. Resterà in eredità ai figli dei nostri figli.“ Costantino Rozzi.
:soccer: Sempre e solo ASCOLI :soccer:

RAGNO
Messaggi: 15303
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: Rip Pino Scaccia

Messaggio da RAGNO »

L'Ascoli è praticamente la REGINA DELLE MARCHE da mezzo secolo e lui ha sempre ringraziato Costantino ROZZI che...grazie ai suoi servizi RAI sull'Ascoli regina delle provinciali anni 70-80 (insieme a Perugia e Vicenza) si fece strada nel mondo televisivo....

Avatar utente
Picchio_Ale
Moderatore Plus
Messaggi: 17273
Iscritto il: sabato 3 febbraio 2007, 12:25
Settore Stadio: Tribuna Est
Località: Ascoli Piceno

Re: Rip Pino Scaccia

Messaggio da Picchio_Ale »

"Una sera al Passetto, il ristorante più panoramico di Ancona. Sto a cena con la famiglia quando mi arriva una bottiglia di spumante sul tavolo. Mi giro e Costantino mi guarda sornione. Me l’ha mandata lui. Un abbraccio per spiegare: “Grazie per tutto quello che hai fatto per l’Ascoli”. Costantino Rozzi era così. Pensare che ero io a doverlo ringraziare. L’Ascoli di quegli anni, irripetibili, era stata la fortuna professionale di tutti noi cronisti di provincia, una maniera di uscire sulla ribalta nazionale. Per me è stata addirittura la svolta perchè il mio trasferimento al Tg1 è legato a quella grande avventura. Soddisfatti di come seguivo l’Ascoli, alla “Domenica sportiva” decisero di lanciarmi come inviato e frequentai altri campi ( quelli lombardi) fino ad approdare definitivamente alla più grande testata televisiva italiana. Quanto sono lontani quei tempi, eppure così vicini. Adesso che non seguo più lo sport ma eventi purtroppo molto più tragici, quelle domeniche ad Ascoli diventano un ricordo struggente. La passeggiata in piazza prima della partita, il caffè da Meletti e poi quel tuffo nell’entusiasmo marchigiano, le grandi ubriacature popolari quando arrivavano gli squadroni e noi tutti lì a fare il tifo per quella squadretta impertinente costruita da Rozzi a sua immagine e somiglianza. I calzini rossi. Chi non ricorda i calzini rossi di Costantino, le sue contorsioni in panchina? E poi Maradona junior. E poi tante altre cose. Momenti felici. Che restano dentro."
(Pino Scaccia)

Avatar utente
obn
Messaggi: 3547
Iscritto il: martedì 9 marzo 2010, 13:57

Re: Rip Pino Scaccia

Messaggio da obn »

RIP

Avatar utente
Rom74AP
Messaggi: 1540
Iscritto il: domenica 7 maggio 2006, 2:15
Settore Stadio: Tribuna Est
Località: Ascoli Piceno

Re: Rip Pino Scaccia

Messaggio da Rom74AP »

Picchio_Ale ha scritto:
giovedì 29 ottobre 2020, 13:54
"Una sera al Passetto, il ristorante più panoramico di Ancona. Sto a cena con la famiglia quando mi arriva una bottiglia di spumante sul tavolo. Mi giro e Costantino mi guarda sornione. Me l’ha mandata lui. Un abbraccio per spiegare: “Grazie per tutto quello che hai fatto per l’Ascoli”. Costantino Rozzi era così. Pensare che ero io a doverlo ringraziare. L’Ascoli di quegli anni, irripetibili, era stata la fortuna professionale di tutti noi cronisti di provincia, una maniera di uscire sulla ribalta nazionale. Per me è stata addirittura la svolta perchè il mio trasferimento al Tg1 è legato a quella grande avventura. Soddisfatti di come seguivo l’Ascoli, alla “Domenica sportiva” decisero di lanciarmi come inviato e frequentai altri campi ( quelli lombardi) fino ad approdare definitivamente alla più grande testata televisiva italiana. Quanto sono lontani quei tempi, eppure così vicini. Adesso che non seguo più lo sport ma eventi purtroppo molto più tragici, quelle domeniche ad Ascoli diventano un ricordo struggente. La passeggiata in piazza prima della partita, il caffè da Meletti e poi quel tuffo nell’entusiasmo marchigiano, le grandi ubriacature popolari quando arrivavano gli squadroni e noi tutti lì a fare il tifo per quella squadretta impertinente costruita da Rozzi a sua immagine e somiglianza. I calzini rossi. Chi non ricorda i calzini rossi di Costantino, le sue contorsioni in panchina? E poi Maradona junior. E poi tante altre cose. Momenti felici. Che restano dentro."
(Pino Scaccia)
Che spettacolo!
"La vita riserva attimi di gioia e anni di sofferenza. L'importante è trasformare gli attimi in ore e gli anni in minuti" C.Rozzi 1994

Avatar utente
Wascoli
Messaggi: 2155
Iscritto il: venerdì 19 giugno 2009, 23:09

Re: Rip Pino Scaccia

Messaggio da Wascoli »

RIP
E' meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione.(A.Einstein)

Rispondi